Panettone salato di Chiarapassion

E quindi, come promesso, eccomi qua a salutarvi prima della fine dell’anno 2017 e prima dell’arrivo del 2018, che, spero, possa portare tante cose belle e positive per tutti!
L’anno appena trascorso mi ha portato tante cose…alcune belle, altre meno, come sempre.
E’ stato l’anno che ha visto la mia felicità nella realizzazione di un sogno tanto desiderato, ma anche di tanti pensieri e periodi pesanti, delusioni e situazioni che mi hanno distrutta dentro.
Una delle cose più belle però è stato il nascere e il consolidarsi di amicizie vere e sincere, amicizie che mi hanno dato tanto e continuano a darmi, senza giudicarmi, ma capendomi ed accettandomi per quella che sono con le mie paure, fragilità e debolezze.
Queste persone non le nomino, ma loro sanno di esserci e me le tengo strette qui, sul cuore.
Chiedo loro di perdonarmi se a volte non sono stata presente come avrei voluto e dovuto, ma so che loro lo faranno.
Inoltre ringrazio di vero cuore la mia famiglia, ed anche tutti voi, lettori e lettrici fedeli che non mi abbandonate, che con affetto venite a trovarmi e con i vostri commenti mi rendete felice…ammetto che in questo 2017 ho avuto alcuni momenti di sconforto anche in merito al blog, ma alla fine mi son detta: chi mi ama mi segue così come sono, senza snaturarmi per seguire le mode del momento.
Sì, io sono così, questo è il mio piccolo diario virtuale, lo spazio dove mi sento bene e dove esprimo me stessa tramite la passione della cucina e della lettura, in sincerità e semplicità.
Ora però debbo proprio scappare, quella di oggi è una giornata piena di mille cose da fare…prima però vorrei ringraziare la cara Enrica Chiarapassion, per avermi fatto provare e sperimentare il suo panettone salato…ovviamente qualche piccola modifica pasticciona io l’ho apportata, i commensali a Natale l’hanno gradito a mille, quindi sarà presente anche sulla tavola di stasera a casa di cari amici, in versione mignon 😉
…basta con lo spoiler ehehehe, proseguiamo con la ricetta!

 

panettone salato

 

Print Recipe
Panettone salato
Un rustico buonissimo dall'aspetto scenografico che stupirà i vostri commensali
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 1 ora
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Per decorare
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 1 ora
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Per decorare
Istruzioni
  1. In una terrina mescolare le uova con una frusta a mano, aggiungere lo yogurt, il latte, l'olio, ed il parmigiano. Unire poi la farina autolievitante e mescolare bene.
  2. Aggiungere la scamorza ridotta a cubetti, il prosciutto a dadini, i pisellini, profumare con pepe e sale a piacere. In una ciotolina sbattere leggermente con una forchetta 1 cucchiaio di albume d'uovo, aggiungere le mandorle e mescolare.
  3. Versare l'impasto in uno stampo da panettone (vedi note) mettere sopra le mandorle, salare leggermente e spolverare con poco parmigiano. Far cuocere in forno preriscaldato a 180° funzione statica per circa 1 ora e 10 minuti, facendo sempre la prova stecchino prima di sfornare, deve uscire asciutto. Se si colora troppo dopo 45 minuti è possibile coprire con alluminio. Far raffreddare e servire.
Recipe Notes

 

  • Con queste dosi potete realizzare un panettone alto da 500 g + 1 muffin; oppure 1 Panettone basso da 750 g; Oppure una ciambella da 24 cm; o circa 14-16 Muffin (in questo caso la cottura sarà di circa 20-25 minuti se li fate normali circa 40 minuti se usate pirottini alti ).
  • Si conserva soffice e morbido a lungo chiuso in un sacchetto per alimenti.
  • Potete anche congelarlo a fette.
  • Enrica usa il lievito istantaneo per torte salate che è la stessa cosa del lievito per dolci solo che non è vanigliato; io ho usato la farina autolievitante e mi è venuto ugualmente uno spettacolo! In questo caso, usando questo lievito, dovrete utilizzare farina 00 o di tipo 1.

 

 

 

panettone salato

 

Purtroppo non ho la foto della fetta perchè l’ho portato dai miei al pranzo di Natale, ma vi garantisco che è stato una vera scoperta: si presenta poi davvero benissimo, fa un figurone tale che si mangia prima con gli occhi, parola!

Ora vi saluto; a tutti voi un augurio immenso di sole cose belle, salute e tanta serenità per il nuovo anno…io solo queste due cose vorrei: con la salute e la serenità la vita si prende in un modo migliore e ci sorride tutti i giorni!
Vi abbraccio e vi ringrazio ancora per essere sempre presenti, Buon 2018!