Gnocchi di ricotta e barbabietola

E siamo arrivati anche al mese di febbraio…mamma mia come vola il tempo…
Sembra ieri che postavo le ricette di Natale….aiuto!
Oggi arrivo con l’appuntamento della rubrica “Seguilestagioni” di febbraio: per chi ancora non lo sapesse, questa rubrica ormai da diverso tempo compare ogni inizio del mese sul mio blog e su quello di altre care amiche che partecipano con me a questo bel progetto: vogliamo, in qualche modo portare avanti con forza il concetto di stagionalità, sia per quanto riguarda gli alimenti e i prodotti dell’orto da portare in tavola, che per i fiori, le erbe spontanee, etc..
Insomma, consumare ed utilizzare prodotti di stagione, il più naturali possibile, meglio ancora se biologici o a km zero, è importante e dovrebbe essere un percorso normale per tutti noi: io che amo far compere al mercato, seguo il ciclo delle stagioni in maniera ormai usuale; il problema è che ormai nei supermercati si trova sempre di tutto in qualsiasi momento…melanzane a gennaio, zucchine e peperoni in ogni mese dell’anno…lo so, qualche volta il peccatuccio ci scappa, però l’importante è non farlo diventare un’abitudine.
Come dicevo tempo fa, beh…da un’annetto circa ho scoperto la barbabietola rossa (una delle verdure invernali per eccellenza), e, devo dire che mi piace da matti!
Quel suo sapore particolare, un po’ terroso, mi ha conquistata…ci ho fatto un risotto, una quiche, ed oggi voglio presentarvi questi favolosi gnocchi, realizzati con ricotta e barbabietola appunto, conditi con una morbida e golosa fondutina a base di fontina, profumata alla salvia.

 

 

Andare al mercato e spulciare fra i banchi, è una delle cose che mi piacciono di più…amo il vociare degli ambulanti, amo anche il caos delle persone che come me si apprestano a fare spesa, amo i colori, i profumi, mi perdo fra le mille cose buone che vedo e vorrei acquistare tutto, ma proprio tutto!
Queste barbabietole le ho scelte personalmente ed ho voluto utilizzare tutto…le foglie le ho messe nel minestrone, e con la polpa ho cucinato questo primo piatto che vi vado subito a mostrare.
Prima però vorrei darvi qualche piccola nozioncina in merito a questo ortaggio, e vi dico subito che: a parer mio fra quelle cotte che si trovano sottovuoto in commercio e quelle crude…beh secondo me non c’è paragone in fatto di sapore ed anche forse di proprietà nutritive.
Questo ortaggio addirittura risale ai tempi preistorici, inizialmente si mangiavano solo le foglie (Greci e Romani usavano la “radice rossa” per usi medicinali!)…dal III secolo in poi si iniziò ad utilizzare in cucina anche la radice, quella che ora tutti noi conosciamo come la vera e propria barbabietola.
Ne esistono diverse varietà con forme e fogge diverse; si possono comunque cucinare ed utilizzare in mille modi: bollite, stufate, al vapore, arrostite…ma anche gustate crude.
La barbabietola è ricca di acqua, contiene proteine, fibre, alcune vitamine in particolare del gruppo B, e diversi sali minerali soprattutto potassio, ferro, sodio, fosforo e calcio.
(notizie prese dal web)

 

 

 

 

Siccome a casa mia gli gnocchi vanno alla grande, ho utilizzato la mia ricetta base che non mi delude mai, personalizzandola con l’uso della barbabietola appunto…ho ottenuto delle chicche assolutamente golose e delicate, che arricchite da un condimento di carattere, hanno reso questo piatto irresistibile.
Premetto che il formaggio nella fondutina si sente e molto: qualora li vorreste più delicati, basterà condirli con del semplice burro e salvia, con una spolverata di parmigiano.

 

 

 

Print Recipe
Gnocchi di ricotta alla barbabietola
morbidi e buonissimi dal colore ammaliante
Tempo di preparazione 40 minutes
Tempo di cottura 10 minutes
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Ingredienti per gli gnocchi
Ingredienti per la fondutina
Tempo di preparazione 40 minutes
Tempo di cottura 10 minutes
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Ingredienti per gli gnocchi
Ingredienti per la fondutina
Istruzioni
  1. Tagliare a fette le barbabietole, metterle in una padella antiaderente con un filo d'olio ed un pizzico di sale e pepe; cuocerle per circa un quarto d'ora, cercando di asciugare ben bene il liquido formatosi in cottura. Una volta cotte, metterle in un mixer e tritarle finemente, riducendole in purea, poi farle raffreddare.
  2. In una ciotola amalgamare la ricotta con il parmigiano, la purea di barbabietola, un pizzico di sale e aggiungere la farina, impastando pian piano; dovrete ottenere un impasto morbido e malleabile.
  3. Mettete a bollire dell'acqua salata e formate gli gnocchi prendendo delle piccole porzioni di impasto della dimensione di una grossa nocciola; adagiateli su un tagliere o un canovaccio infarinato, in attesa del bollore dell'acqua. Una volta in ebollizione, immergete gli gnocchi nella pentola piena d'acqua, e attendete che vengano a galla perchè cotti.
  4. Mentre cuociono, preparate la fondutina di condimento mettendo in un pentolino antiaderente la fontina tagliata a piccoli dadini col latte, la noce moscata, qualche foglia di salvia (che toglierete e butterete una volta cotta!) e il parmigiano; sciogliete ben bene il tutto creando una morbida crema, amalgamando con una spatola in silicone.
  5. Scolate gli gnocchi e metteteli dentro alle cocottine, conditeli con la fonduta e decorate con alcune foglie di salvia fresche prima di portare in tavola.
Recipe Notes

Vi consiglio di aggiungere la farina pian piano per ottenere la giusta consistenza di impasto; qualora vi sembrasse ancora troppo molle, potrete aggiungercene ancora un pizzico in più...regolatevi voi.

 

 

 

Un primo piatto che in realtà può divenire tranquillamente un piatto unico…provatelo e vi piacerà!
Poi è bello da vedere, allegro da portare in tavola con quel suo colore squillante…mette buonumore.
E per chi, come me, ha una figlia che mangia poche verdure…beh, è un modo come un altro per cammuffarle alla grande (sono ormai diventata una specialista di queste cose, eheheheh…)

Ora vi lascio il promemoria, come ogni mese, che potrete stampare e tenere a portata di mano nella vostra cucina o vicino alla vostra lista della spesa 😉
…non lo trovate carinissimo?!

 

 

Ecco le altre amiche blogger che partecpano con me a questo bel progetto:

Alisa – Alise Home Shabby Chic
Anna- Ultimissime dal forno
Lisa- Lismary’s Cottage
Adrialisa- Sento i pollici che prudono
Lucia- La gallina Rosita
Enrica- CoccolaTime
Maria- La mia casa nel Vento
Susy- Coscina di Pollo
Beatrice- Beatitudini in cucina

Seguiteci anche sulla pagina Fb e su Pinterest #seguilestagioni

E con questo bel post, vi saluto e auguro a voi tutti un sereno fine settimana…il mio dopo tante pulizie, sarà assolutamente dedicato al relax e alla pigrizia ahahahah…ci credete?!
Nooo?!
…e fate bene!

A presto, un abbraccio