Filetto di maiale in crema di prugne

Eh, dopo due post di piatti senza proteine animali….ecco che ritorno con un secondo piatto di carne!
Si, la Simo è felicemente onnivora, anche se cerca di limitare il consumo di carne, beh…le piace ogni tanto, soprattutto la domenica, cucinare per sè e per la famiglia, magari un bel secondo della tradizione: soprattutto in inverno, magari un bel piatto a lenta cottura, che cuoce e borbotta pian piano nella casseruola, con calma e lentezza, visto che di fretta proprio non ce n’è.
Si. Corriamo già ogni giorno di qua e di là…pensieri, preoccupazioni, mille impegni da sbrigare e gestire: almeno nei giorni di festa prendiamocela con calma!
Voglio, fra l’altro, comprarmi un libro che parla di questa nuova filosofia di vita, l’Hygge…ovvero il segreto danese per vivere felici.
Uhm…sembra che in Danimarca stiano benone proprio perchè amano vivere in questo modo, rendendo speciale ogni luogo ed ogni momento nella propria vita, creando un senso di comfort, intimità, comodità e sicurezza.
Hygge può essere stare a casa propria su un comodo ed accogliente divano, circondati da cose che ci fanno stare bene, accendendo una candela, della musica soffusa, leggendoci un buon libro; oppure apprezzando una bella giornata di cielo sereno, che mette buonumore e ci rende positivi e pieni di voglia di fare.
Ed io, aggiungo, mettersi in cucina a preparare un piatto come questo, un meraviglioso filetto di maiale nappato da una morbida ed avvolgente crema saporitissima, a base di prugne secche e speck
Che ne dite, non è un secondo piatto comfort food?! O se vogliamo essere più moderni…Hygge?! Io e i miei l’abbiamo adorato!

 

 

 

 

Print Recipe
Filetto di maiale in crema di prugne
un secondo dal gusto irresistibile, perfetto per quando avete amici a cena
Tempo di preparazione 10 minutes
Tempo di cottura 70 minutes
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minutes
Tempo di cottura 70 minutes
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. Asciugare ben bene il pezzo di carne con carta da cucina, poi infarinarlo su tutti i lati. In una casseruola dal fondo spesso, o ancora meglio se in ghisa, far rosolare l'olio con lo scalogno finemente tritato; aggiungere il filetto e a fiamma vivace e dorarlo su tutti i lati, poi sfumare con il marsala a fiamma vivace per far evaporare l'alcool.
  2. Unire lo speck a dadini, le prugne spezzettate e il brodo; salare e pepare a piacere, poi mettere il coperchio e cuocere a fiamma bassissima per circa un'ora, un'ora e dieci minuti, girando ogni tanto la carne.
  3. Alla fine della cottura la carne diventerà bella morbida e dorata, toglierla dalla casseruola ed avvolgerla in un foglio di stagnola; prendere il fondo di prugne e speck e tritarlo in un robot o con un frullatore ad immersione, in modo da ottenere una morbida crema densa (qualora fosse troppo soda, diluirla con un goccio di brodo...deve risultare vellutata e morbida ma non troppo dura nè troppo liquida).
  4. Affettare il filetto e servirlo ben caldo, nappato con qualche cucchiaiata di crema caldissima e, a piacere, accompagnato da un bel purè di patate. Prima di servire, decorare con qualche fogliolina di prezzemolo fresco.
Condividi questa Ricetta

 

 

 

 

Non ho la presunzione di definirmi una cuoca o chissà che, però vi garantisco che tutti i piatti che trovate su queste paginette, sono stati personalmente testati e gustati dalla mia famiglia e da me in primis…
Sono semplicemente una mamma che cucina, cucina per chi ama e ce la mette tutta per riuscire sempre a trovare piatti nuovi ed accattivanti, con un occhio a qualche ingrediente particolare, ma sempre stando attenta alla stagionalità degli alimenti, a non esagerare coi costi, ad evitare sprechi e a rimanere in un ambito di facilità e semplicità, alla portata di tutti.

Grazie quindi a chi mi segue con affetto, a chi prova ed assaggia le mie ricette, a chi le apprezza e a chi mi lascia un messaggio di ringraziamento, davvero grazie a tutti!
Anche le critiche sono costruttive, quindi…ben vengano anche quelle 😉
Ormai questo piccolo spazio sta per raggiungere il traguardo dei nove anni…ogni tanto mi viene da sorridere riguardando le vecchie ricette e le vecchie foto; tante volte son stata sul punto di depennarle, poi mi son detta…perchè?! Fanno parte di me, del mio cammino, della mia storia e della mia crescita…anche personale!
Quindi….mai rinnegare nulla 🙂

Ora vi lascio, oggi è venerdì e quindi…se vorrete regalare un buon piattino alla vostra famiglia al pranzo di domenica, procuratevi gli ingredienti e realizzate questo filettino…non ne rimarrete delusi!
Un abbraccio e buon fine settimana ad ognuno di voi

 

sponsored post