Pancakes salati alla farina di piselli, salmone e crema di formaggio al basilico

In questi giorni riflettevo su alcune situazioni che sto vivendo…
…non bisogna aver paura di provare. Si cade, ci si rialza, ma si deve sempre tentare.
Anche se è dura, anche se è difficile, anche se a volte ti vien voglia di dire: ma chi me lo fa fare?
Però mai abbattersi e tentare, sempre.
Può andare male…e allora pace, si troverà un’altra strada…ma può anche andar bene…e allora è gioia pura: il raggiungere un traguardo porta sempre una grande soddisfazione e la voglia di mettersi in gioco verso altre vie, innesta positività ed ottimismo.
In questo periodo mi sto mettendo alla prova; per una persona come me che vive ancorata alle sue incondizionabili certezze, insicura all’ennesima potenza, e che ha sempre paura di sbagliare ponendosi sempre mille perchè, non è facile…tendenzialmente prima di fare un passo qualsiasi non ci dormo le notti.
Ma alla fine, come diceva la grande e saggia nonna Gina, chi non risica non rosica, quindi armiamoci di forza e coraggio, e mettiamoci in marcia…
…da qualche parte arriveremo!!
Non temere nel tentare sempre nuove strade e nuove vie…anche in cucina per esempio.
No, non sono diventata vegana, neppure ho deciso di cambiare radicalmente la mia alimentazione…ho solo voluto provare a cambiare qualcosa, magari svoltando rispetto alla solita via dritta e sicura.
Chi mi conosce sa che ho sempre avuto il terrore dei legumi, soffrendo da anni di una forma di colite abbastanza fastidiosa e piuttosto importante; l’intestino è il nostro secondo cervello, e so bene che in gran parte questo disturbo dipende anche dal mio carattere così sensibile, ma questa è un’altra storia, che affronterò un’altra volta.
Quando l’azienda Melandri Gaudenzio mi ha contattata per presentarmi la nuova linea di legumi decorticati, specifici ed adatti a chi come me fatica a digerirli e ad assimilarli, beh, all’inizio ho avuto un po’ di tentennamento, poi mi son detta: perchè no?!
Proviamo!

 

piselli-decorticati-melandri

 

E’ stato un piacere come sempre parlare con Roberta, ed esporle quali erano i miei dubbi e le mie problematiche…so quanto i legumi siano importanti in un’alimentazione bilanciata, ma so anche quanto siano pericolosi per chi ha patologie intestinali come le mie.
Così lei ha voluto farmi provare una serie di legumi e di cereali tutti interamente decorticati, biologici, studiati principalmente per chi come me ha intolleranze e quindi, per prima cosa, ho voluto sperimentare utilizzando i piselli verdi spezzati.
Ne ho trasformato una parte in farina (semplicemente macinandoli col Bimby, ma è sufficiente anche un ottimo frullatore abbastanza potente!) e poi ho elaborato questi pancakes salati che vedete in foto, pensando ai buffet delle  prossime feste in arrivo…che ne dite non sono carini?!
Per esempio, presentati come antipasto sfizioso magari all’ultimo dell’anno, accompagnati ad un buon calice di bollicine, beh…io dico che ci stanno bene, non lo pensate anche voi?!

 

 

pancake-salati-alla-farina-di-piselli-salmone-e-crema-di-formaggio-1592

 

Print Recipe
Pancakes salati alla farina di piselli, salmone e crema di formaggio al basilico
scenografici e bellissimi, oltre che buonissimi, si mangiano prima con gli occhi
Porzioni
pezzi
Ingredienti
per i pancakes
per la farcitura
Porzioni
pezzi
Ingredienti
per i pancakes
per la farcitura
Istruzioni
  1. Macinare 100 g circa di piselli spezzati decorticati con un potente robot da cucina, io ho usato il Bimby, in modo da ottenerne una farina piuttosto impalpabile e sottile. Miscelare la farina di piselli ottenuta con quella 00 e mettere un attimo da parte.
  2. In una ciotola sbattere l'uovo col latte, il sale, il pepe e il parmigiano grattugiato, unire pian piano le farine poco alla volta, sempre amalgamando ben bene con una frusta per evitare grumi, alla fine unire un goccio d'olio ed ottenere una bella pastella morbida e leggermente densa.
  3. Scaldare un pentolino antiaderente, ungerlo con un goccio d'olio ed iniziare a versarci qualche cucchiaiata di composto: se come me avete una formina in silicone, versate il composto all'interno di essa, altrimenti dategli una forma tonda, come un piccolo pancake abbastanza regolare
  4. Cuocerlo bene da una parte e appena iniziano a formarsi dei piccoli buchini in superficie, voltarlo con l'aiuto di una paletta antiaderente, cuocendo anche l'altra in modo da rendere il pancake appena dorato su entrambi lati. Una volta pronto, metterlo su una gratella a raffreddare e procedere con altra pastella così fino ad esaurirla; non avendo fatto dei pancake troppo sottili, a me ne sono venuti 4.
  5. Dopo averli intiepiditi, prendere le fette di salmone, dividerle a metà e creare delle piccole roselline che andranno messe un attimo da parte. In una ciotolina amalgamare il caprino con un goccio olio, pepe e sale, alcune foglioline di basilico tritate finemente al coltello e la farina di mandorle, in modo da ottenere un composto morbido ma non liquido; dovrà essere lavorato con due cucchiaini per formare delle quenelles che decoreranno i pancakes.
  6. Procedere quindi alla decorazione: su ogni fiore di pancakes appoggiare una rosellina di salmone, affiancandola ad una quenelle di crema di formaggio; decorare con qualche scaglia di mandorla e qualche piccola fogliolina di basilico per dare un tocco di colore, poi servire.
Recipe Notes
  1. Per 4 pancakes a forma di fiore (io ho usato una formina apposita in silicone, più o meno hanno un diametro di 7 cm circa), ma potete farli tranquillamente anche tondi o di altre forme.
  2. Al posto del caprino è possibile anche utilizzare del formaggio spalmabile tipo Philadelphia, e anche al posto del basilico è possibile utilizzare dell'erba cipollina ad esempio...sbizzarritevi con la fantasia, se anche il salmone non vi piace, ci sta molto bene del Prosciutto Cotto di Praga, leggermente affumicato o del Crudo di Parma affettato finissimamente.....A voi la scelta!
Condividi questa Ricetta

 

 

pancake-salati-alla-farina-di-piselli-salmone-e-crema-di-formaggio-1591

 

Io li ho mangiati, eh…beh, sono stata benissimo.
Non vi dico mia figlia al ritorno da scuola quando se li è trovati davanti…ha fatto i salti di gioia! Quel colore meraviglioso è davvero accattivante…
Fra l’altro non riusciva a capire con cosa potessero essere stati fatti, l’idea della farina di piselli non le era neppure passata per l’anticamera del cervello!
Comunque una cosa è certa, questa strada la percorrerò ancora, provando a realizzare qualcos’altro con alcuni degli altri ottimi prodotti che mi sono stati mandati…voglio davvero riuscire ad apprezzare anch’io i legumi in tutta la loro bontà e potendone apprezzare le proprietà, quindi… stay tuned 😉
Ora un abbraccio e buon lunedì.
Speriamo in una bella settimana, con tante belle nuove per tutti!

Simona