In cucina con il tè: Gelatina al tè “Quattro tazze di tempesta”

Provate ad immaginarvi una sera, accoccolate sul divano di casa, magari coperte da un leggero plaid, visto che le giornate si stanno velocemente accorciando e il freschetto comincia a farsi sentire…
Una buona tazza di tè calda e fumante, una buona lettura, accattivante, romantica quanto basta…
Un dolce spuntino per coccolarci appieno…ecco questo mi rende felice.
Lo sapete ormai, mi basta poco: la certezza e la routine di questi piccoli gesti che scaldano cuore, anima e corpo.
Ecco, è nata così l’idea di realizzare questa morbida, avvolgente e deliziosa gelatina al tè insieme a Gabriella dello Chà Tea Atelier questo mese, nella nostra solita rubrica “in cucina con il tè”, che in tanti seguite con affetto e interesse.
Quattro tazze di tempesta è il nome di un che potrete trovare nell’Atelier di Gabriella, e che ho utilizzato per realizzare appunto questa gelatina; forse non sapete però che è anche il titolo di un delizioso romanzo scritto da Federica Brunini, che ho letto proprio quest’estate in vacanza e che mi ha conquistata pagina dopo pagina.

 

quattro-tazze-di-tempesta

 

E’ un romanzo dove il tè è il protagonista, insieme a quattro splendide amiche, donne diversissime fra loro ma legate da un grande legame, e che, nonostante la lontananza che le divide, una volta l’anno si ritrovano sempre insieme per passare alcuni giorni fra chiacchiere, confidenze e amicizia.

“Viola vive in un paesino del Sud della Francia, in una grande casa che divide con la sua cagnolina Chai. Ha un negozio di tè provenienti da tutto il mondo. La sua passione è trovare la miscela giusta per le emozioni di ogni cliente e inventare ricette gourmandes a base di tè. C’è un infuso per ogni stato d’animo, e lei li conosce tutti: strappa-sorrisi, leva-paura, antimalinconia, sveglia-passione, porta-gioia, tè abbraccio…
Per il suo compleanno, Viola raduna sempre a La Calmette le sue tre amiche storiche per un rendez-vous a base di chiacchiere, relax, bagni di sole e profumo di lavanda.
Quest’anno, però, è diverso. Nonostante la gioia di rivedere le amiche, Viola è tormentata dal dolore per la morte del marito. Mavi, l’unica mamma del gruppo, è perennemente stressata. Chantal, insegnante di yoga in cerca del suo posto nel mondo, è insicura del compagno, molto più giovane di lei. E Alberta, un architetto in carriera, è distante, troppo presa dal lavoro e da un nuovo, misterioso amore.
Nessuna delle quattro donne sembra essere la stessa che le altre conoscono, o credono di conoscere. Ognuna cova dentro di sé un’inaspettata inquietudine, che monta di ora in ora come una tempesta fino a scoppiare all’improvviso davanti alla torta di compleanno di Viola e alla sua ignara assistente Azalée.
Tra illusioni e delusioni, rimpianti e rivincite, lacrime e risate, le quattro donne si confronteranno con i loro sogni di ragazzine e le realizzazioni più o meno mancate dell’età adulta. E attraverseranno la tempesta per uscirne trasformate e più forti.

Un tè sveglia la passione. Un tè toglie la paura. Un tè abbraccia.Un tè porta la gioia quando la vita è in tempesta.

Nel suo tè-atelier nel Sud della Francia Viola somministra sorsi di conforto e centilitri di speranza.
Perché non c’è problema che una tazza di tè non possa ridimensionare.”

Recensione dal sito Feltrinellieditore.it

 

gelatina-al-te-2

 

Un romanzo piacevolissimo, scorrevole, divertente, dove l’autrice prende spunto per diverse ricette, descritte nel racconto, dai tè di Gabriella, di cui è grande amica; è stato bello leggere alla fine un piccolo breviario dei tè, con le loro caratteristiche, i loro profumi e particolarità diverse fra loro;
ad esempio….cercate un tè scaccia-pensieri? Il little sweet peach è quello che fa per voi…
…oppure siete un po’ malinconiche? Niente paura, una tazza di buon tè Red Lychee vi riporterà il sorriso.
Vi serve un abbraccio? Una tazza di tè Sakura farà al caso vostro…e se invece volete risvegliare la passione….beh, allora una tazza di Champagne e bon bon è sicuramente perfetta.

Adesso comunque passo la parola a Gabriella che vi parlerà di questo intrigante tè, dal magico e inbriante profumo.

 

 

te-quattro-tazze-di-tempesta

 

chà tea atelier logo

 

Questo mélange Limited Edition creato per il romanzo “Quattro tazze di tempesta”, edito da Feltrinelli, è un raffinato tè bianco cinese, addolcito dalle note fruttate di ribes rosso, fragola, ananas, papaya, mango e dai petali di rosa e gelsomino. Una miscela ideale da sorseggiare con le amiche in qualsiasi momento della giornata, perché come dice Viola, una delle protagoniste del romanzo,  non c’è problema che una tazza di tè non possa ridimensionare.

Per la preparazione si consiglia:

2-3 grammi ogni 150 ml
Acqua a 80°
3’- 4’ d’infusione
 
 
 
gelatina-al-te-1

 

 

Print Recipe
Gelatina al tè "Quattro tazze di tempesta"
golosa, profumatissima ed irresistibile!
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 5 minuti
Porzioni
vasetti piccoli
Ingredienti
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 5 minuti
Porzioni
vasetti piccoli
Ingredienti
Istruzioni
  1. Preparare il tè come da spiegazione di Gabriella, lasciarlo in infusione qualche minuto in più del necessario, poi filtrare e lasciar intiepidire.
  2. In una tazza miscelare insieme zucchero e fruttapec, poi unire al tè tiepido, amalgamando bene con una frusta; rimettere il tè sul fuoco e riportare a bollore, facendo bollire per circa 5 minuti, sempre mescolando con la frusta a mano.
  3. Il composto diventerà di una consistenza appena sciropposa ma non preoccupatevi se vi sembrerà ancora molto liquido...una volta raffreddato diventerà perfetto!
  4. Versare la gelatina ancora bollente nei vasetti precedentemente sterilizzati, sino a mezzo cm dal bordo; avvitare il coperchio e capovolgere per effettuare il sottovuoto, lasciando raffreddare completamente (ci vorrà anche una intera giornata!) Una volta pronti, rigirare i vasetti e conservarli al fresco (resistono sino a tre mesi).

 

 

 

gelatina-al-te-3

 

E’ una gelatina davvero profumatissima, molto particolare, perfetta per farcire torte e dolcetti, ma anche da gustare così in purezza o spalmata su una fetta di pane biscottato…ideale per qualsiasi momento della giornata, a colazione ma anche a merenda, e perchè no, perfetta da regalare in un bel vasetto decorato magari ad una cara amica!
E come dicevo all’inizio…anche perfetta per una coccola serale o quando si sente il bisogno di starsene un po’ per conto proprio…provatela e mi darete sicuramente ragione.

Ora scappo, è lunedì ed ho in programma diverse commissioni da sbrigare…
…a presto, un caro saluto da me e Gabriella, alla prossima!

Simona