Pasticcio di pasta al prosciutto, fave e pecorino

In casa mia adoriamo i pasticci di pasta; spesso li cucino belli ricchi e golosi, da servire come piatto unico magari accompagnati da una bella insalatona o una macedonia di frutta.
Inoltre sono perfetti da preparare in anticipo, quando si deve andare da qualche parte o si ha qualche impegno…basta assemblare il pasticcio nella teglia e metterla in frigo, pronta per l’ultimo tocco di forno e la conseguente gratinatura prima di portare in tavola….volete mettere la comodità?!
E per finire…beh, spesso possono anche essere considerati degli svuotafrigo; magari avete qualche verdurina cotta in eccesso, qualche pezzetto di formaggio avanzato, una fettina si speck che gira, e voilà, assemblare una buona pasta pasticciata diventa facile e veloce: lavorando di fantasia poi nel condimento, ci si può davvero sbizzarrire con accostamenti sfiziosi e golosissimi.
Qualche tempo fa usavo la panna e magari l’uovo per legare il tutto…ultimamente ci sono due variabili da tenere conto: sono diventata intollerante all’uovo, in particolar modo all’albume e poi ho scoperto…lo yogurth greco e la creme fraiche!!!
Si, avete capito bene, il primo è proprio lui lo yogurth greco, che è diventato il mio fedele amico in cucina; oltre ad essere spesso l’ingrediente principale per dolci soffici e meravigliosi, è diventato a pieno titolo il sostituto della panna nelle mie preparazioni salate. Sembra panna, si, ma è molto più leggero…e poi quel lieve sentore acidino mi piace molto di più rispetto al dolciastro della prima; stessa cosa per la creme fraiche, leggermente più corposa e calorica ma anch’essa perfetta per questo genere di piatti. Insomma ormai nel mio frigo si trovano valangate di questi due prodotti che consumiamo allegramente in molti ma molti modi.
Tornando al mio pasticcio di pasta, altri tre ingredienti oltre alla creme fraiche l’hanno fatta da padroni…le fave, regine della primavera, il prosciutto cotto e il pecorino.

 

fave

 

Eccole qui le mie adorate fave, appena comprate al mercato…crude ne mangio pochissime, le preferisco appena sbollentate; l’unico difetto che hanno è la lunga pulitura e conseguente levatura pellicine, ma a parte questo, mmmmm…le adoro. Guardate anche questo piatto che vi ho recentemente presentato, qui…o ancora questa tajine profumatissima; e che dire di questi muffins? O di questo orzotto? Insomma nella mia cucina pasticciona non mancano mai, adoro anche comprarne in quantità quando costano poco e poi congelarle per tempi migliori, ehehehe…

 

 

Pasticcio di pasta con prosciutto, fave e pecorino 1

Pirofila da forno Wald Domus Vivendi linea forno in Kergrès

 

 

Insomma, come ormai sapete mi piace raccontare un po’ di cose…del resto è bello nel proprio spazio virtuale chiacchierare coi propri amici, e questo è quello che cerco sempre di fare con voi, spero di non annoiarvi.
Passo a descrivervi quindi subitissimo la ricetta, che ho visto su Cucina Moderna di questo mese ed ho un pochetto modificato in base a ciò che mi offriva il frigo.
Provatela e sicuramente vi piacerà, non ne resterete delusi!

 

Print Recipe
Pasticcio di pasta al prosciutto, fave e pecorino
goloso e sfiziosissimo, perfetto per il pranzo della domenica!
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Sgranare i baccelli di fave, lavarle e sbollentarle in acqua bollente per alcuni minuti, poi togliere le pellicine ad una ad una, lavoretto un po' noioso ma necessario.
  2. In una capace padella antiaderente far rosolare il cipollotto tritato finissimamente con l'olio, poi aggiungere le fave e il prosciutto cotto, salare e pepare a piacere e far insaporire e saltare per alcuni minuti a fiamma vivace.
  3. Nel frattempo cuocere la pasta leggermente al dente, scolarla e versarla nella padella col condimento di fave e prosciutto, facendola saltare qualche minuto per insaporirla bene. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180° ventilato.
  4. Spennellare una pirofila da forno con un goccino d'olio, versarci la pasta condita e amalgamare il tutto con la creme fraiche e il pecorino grattugiato, spolverizzandone una buona quantità in superficie.
  5. Infornare per circa una decina di minuti, accendendo il grill proprio un attimo verso la fine per creare una croccante crosticina superiore. Servite caldissima!
Recipe Notes

Da una ricetta di Cucina Moderna maggio 2016

 

 

Pasticcio di pasta con prosciutto, fave e pecorino 3

 

E con queste immagini invitanti, vi lascio augurandovi un sereno 25 aprile di scampagnate, giretti e relax in famiglia…noi ieri abbiamo pulito per bene le bici e sicuramente se il tempo lo permette in giornata ne approfitteremo per qualche scorrazzata (anche se io con la mia schiena mezza andata, ahimè, devo sempre limitarmi)…

A presto e intanto buonissima giornata di vacanza!

Simona