Reginette alla verza e polpettine di salsiccia

Amo spesso e volentieri preparare un piatto unico per tutti, come ad esempio questa splendida pasta.
A casa nostra non mangiamo spesso primo e secondo ( o uno o l’altro!) quindi largo a quelle preparazioni magari un pò più complesse e ricche, che poi ci permettono di finire il pasto con un pò di insalata o verdura, magari un pinzimonio o ancora un frutto…o magari anche null’altro, perchè ci sentiamo già pieni e soddisfatti così.
Da sempre adoro la verza, e strano scherzo del destino, anche mia figlia che non ama le verdure, la mangia senza problemi; quindi perchè non utilizzarla quando sui banchi del mercato ce ne sono a iosa?!
Eh, si quando la compro per alcuni giorni i miei commensali sono costretti a spazzolarsela in mille modi…è talmente grande ed ingombrante che occupa da sola mezzo frigo ( non entra neppure nel cassetto apposito per verdure & affini, ehehehe!), quindi largo a mille ricette squisite, come ad esempio questa o questa, che riscuotono sempre un grandissimo successo e che mi permettono di consumarla alla grande senza alterarne la freschezza e la croccantezza.

Quest’oggi, però ve la voglio presentare in un primo piatto.
Si lo so, non sono nuova a primi piatti con la verza, ne ho già proposti diversi negli anni (ad esempio questo risottino…o questa lasagna favolosa…); questa versione di pasta però, l’abbiamo trovata assolutamente squisita, vuoi perchè quel giorno avevamo una fame da lupi, vuoi perchè l’abbinamento della carne di maiale con la verza è sempre a dir poco sublime….chi lo sa! Io la voglio proporre anche a voi, spero vi piaccia!

IMG_4083-1

Padella saltapasta in alluminio forgiato antiaderente Le Creuset

L’idea mi è venuta sfogliando il bellissimo libro di Irene
Adoro le sue foto, le sue semplici ricette che però acquistano quel qualcosa in più anche grazie alla sua bravura nel presentarle e nel raccontarle. Ogni foto è pura poesia…Irene come vorrei essere brava come te…purtroppo sono e rimango una ruspante pasticciona!
Comunque sia, ho preso solo spunto dalla ricetta per l’abbinamento, e poi ho fatto di testa mia: il risultato mi ha conquistata, e non solo me ma anche tutti gli altri!
E voi che ne dite?!

Reginette alla verza e polpettine di salsiccia
Piatto ricco saporito e gustoso!
Write a review
Print
Ingredienti per tre persone
  1. 220 g pasta formato reginette al germe di grano
  2. un quarto di verza (la mia era bella grossa!)
  3. mezzo scalogno
  4. 250 g di salsiccia di suino (non piccante nè aromatizzata)
  5. 4 cucchiai di parmigiano grattugiato, più altro a piacere per servire
  6. 1 cucchiaio di farina di mandorle
  7. pangrattato q.b
  8. vino bianco mezzo bicchiere circa
  9. olio extravergine d'oliva
  10. sale e pepe
Preparazione
  1. Pulire bene la verza, togliere le parti più dure delle foglie e farle a striscioline della larghezza di un dito; scottarle per 7-8 minuti in acqua bollente salata, scolarle e strizzarle ben bene.
  2. In una padella antiaderente mettere un filo d'olio e far appassire lo scalogno tritato finissimamente insieme ad un cucchiaio d'acqua per non farlo soffriggere troppo; aggiungere le verze, salare e pepare a piacere e far rosolare a fiamma media per alcuni minuti.
  3. Nel frattempo preparare le polpettine: spellare la salsiccia, metterla in una ciotola insieme al parmigiano ed alla farina di mandorle; salare e pepare a piacimento, iniziare ad amalgamare con le mani, aggiungendo pangrattato quanto serve per raggiungere una consistenza piuttosto soda. Formare delle polpettine della grandezza di una noce e metterle a rosolare in padella insieme alla verza e allo scalogno. Cuocerle a fiamma vivace, sfumarle con un goccio di vino bianco e proseguire la cottura per circa una quindicina di minuti, finchè vi sembrano ben cotte e dorate.
  4. Nel frattempo cuocere la pasta per il tempo necessario, scolarla (tenendo una tazzina d'acqua per l'eventuale mantecatura) e versare il tutto nella padella, mantecando ben bene con le verze e le polpettine, (se serve anche con un goccio dell' acqua di cottura tenuta per ammorbidire il tutto) e un filo d'olio a crudo.
  5. Aggiungere a piacere ulteriore parmigiano, e una macinata di pepe fresco al momento (tutto questo è facoltativo).
Notes
  1. Servire caldissima, accompagnata da un bel bicchiere di vino frizzante!
Adapted from Da un'idea di Irene Berni
Adapted from Da un'idea di Irene Berni
Pensieri e pasticci https://www.pensieriepasticci.it/
 
Un perfetto piatto della domenica direi…
Perfetto da gustare tutti insieme in una fredda giornata d’inverno, scalda cuore e stomaco!
Non lo pensate anche voi?!

IMG_4084-1

Ora vi lascio, augurando a tutti una serena nuova settimana; purtroppo il tempo non è dei migliori, la mia schiena ne sa qualcosa, in quanto mi sono accorta che ultimamente è diventata un perfetto barometro, eheheh!
Vabbè, che ci si deve fare…l’età incombe…
Buon lunedì quindi e a prestissimo!
08E2796ECBC9AA89D26349E6FB14FA4C