Toast ai profumi d’autunno, un libro per voi, e…grazie!

 

…ci sono giornate in cui tutto corre via in velocità…
cose da fare, posti dove andare, frenesia da contenere, impegni da gestire ed organizzare…
Qualcuno non ci crederà sapendomi a casa, ma ultimamente sto correndo all’impazzata e non riesco a trovare un minuto libero; una serie di impegni si stanno sovrapponendo uno all’altro, visite, appuntamenti, scuola, ginnastica, spese, pulizie, ed anche qualche evento e conseguente incontro piacevole fra amiche di blog, perchè no?!

Le giornate volano via velocissime, a volte mi sveglio il mattino ed appena apro gli occhi ecco che mi dico…”ma non sono andata a letto un minuto fa”?! Oppure nel bel mezzo del pomeriggio, presa a fare mille cose, guardo l’orologio, e…sono già le sei! …ma non erano le tre un attimo fa?! Heeeeelp…

No, ci vorrebbero giornate di quarantotto ore, una forza fisica da far paura ad un leone, una schiena nuova e…vabbè, voi amiche donne mi capite, soprattutto quelle che si devono barcamenare fra lavoro, casa, famiglia e impegni: avete tutta la mia comprensione e considerazione, a questo punto rispetto a voi mi sento anche assolutamente privilegiata.

Comunque non so voi, ma io ferma a far niente non riesco proprio a stare, e se le cose da fare non ci sono, praticamente me le cerco…
Detto questo, voglio mostrarvi un toast buonissimo, profumato e goloso, perfetto per quando si ha fretta ma si vuole ugualmente gustare qualcosa di sfizioso, anche se si è di corsa e si deve mangiare qualcosa al volo…no ai panini preconfezionati, no alle preparazioni tristi e scialbe: in un attimo, con quattro ingredienti di qualità, ricchi di sapore e gusto, ecco pronto un signor toast, che vi farà letteralmente leccare i baffi (anche se non li avete, eheheh….)!
Un toast che secondo me è perfetto in questa stagione, non lo pensate anche voi?!

 

 

 Con il rientro a scuola è tempo di golose merende a base di Leerdammer!

 

Il rientro a scuola e le prime settimane di lezione possono essere un po’ faticose per i piccoli di casa. Niente panico! Per alleggerire una giornata difficile, basta un goloso accorgimento per stampare di nuovo il sorriso sulle bocche
dei bambini. Mamme e paà avranno un alleato vincente durante il momento della merenda:
Leerdammer, l’inconfondibile formaggio con i buchi dolce e morbido.

In frigorifero non potranno proprio mancare Leerdammer Dolcifette.

Le Dolcifette
sono le fette dolci e morbide di formaggio fuso Leerdammer, confezionate singolarmente, ideali per realizzare
sfiziose ricette e spuntini per placare nel pomeriggio la fame dei piccoli campioni. Perfette per portare in tavola un giorno una pizzetta “fatta in casa” con pane e un po’ di pomodoro, un altro per arricchire di gusto un fragrante grissino avvolto con Dolcifette e prosciutto crudo.

 Per un tripudio di morbidezza, arrivano in soccorso invece le Fette Naturali Leerdammer Il Fondente. Rese uniche grazie a una piccola aggiunta di crema di latte, le fette Leerdammer Il Fondente sono l’ingrediente ghiotto per creare piccoli tramezzini farciti con verdure, per una sferzata vitaminica a “portata di morso”.

E dopo lo sport? Leerdammer Special Toast sono le fette perfette, tutte da fondere per spuntini “evergreen”, come dei gustosi sandwich, ideali per i grandi appetiti dopo l’attività sportiva dei bambini.

Per un toast servono:
Prendete due fette di pane in cassetta ai cinque cereali…mea culpa, il mio non era fresco o fatto in casa…è un pane in cassetta preso al panificio che poi congelo a fette per ogni evenienza. Voi utilizzatene uno di ottima qualità, il risultato sarà davvero sorprendente!

Poi affettate sottilmente mezza pera, se vi va sbucciatela oppure no, come meglio credete…
Tostate appena le fette su un grill o nel tostapane, poi le farcite con una fetta di Leerdammer il fondente, un paio di fettine di speck, le fettine di mezza pera e alcuni gherigli di noce spezzettati o interi.
Ripassate il tutto nel tostapane per alcuni minuti in modo da fondere il formaggio e compattare il tutto…il pane diventerà croccantissimo e all’interno un ripieno caldo, filante e saporito, unito al croccante della noce, vi saprà stupire.

Vi assicuro, gusterete uno spuntino veloce, ma assolutamente perfetto!!!

 

 

Uhmmmmm!!!
Un morso e via……..

Se invece volete prepararvi questo toast per una pausa golosa nei vostri momenti di relax, perchè no?! 
Non è mica obbligatorio che il comfort food sia dolce…può essere anche salato..oh yesss!

..e per caso…avete già in mente il libro da leggere?
NOOO?!
Come, dai!
Beh, allora ci penso io…

 

 

…ebbene si, quest’estate ho letto ben due romanzi di Clara Sànchez, autrice che trovo davvero bravissima. 
I suoi romanzi li ho letti tutti, qualcuno mi è piaciuto di più, qualcuno meno, ma non potevo esimermi dal leggere anche questo, che in realtà mancava all’appello, e quindi eccomi qua…

Il piccolo pezzo di cielo che si intravede dal finestrino è di un azzurro intenso. 
Patricia è sull’aereo che la sta riportando a casa, a Madrid. 
All’improvviso la sconosciuta che le è seduta accanto le dice una cosa che la sconvolge: «Qualcuno vuole la tua morte». Patricia è colpita da quella rivelazione, ma poi ripensa alla sua vita e si tranquillizza: a ventisei anni è realizzata, felicemente sposata e con un lavoro che la porta a girare il mondo. Niente può turbare la sua serenità. È sicura che quella donna, che dice di riconoscere le vibrazioni emanate dalle persone, si sbaglia.
Eppure a Patricia, tornata alla routine di sempre, iniziano a succedere banali imprevisti che giorno dopo giorno si trasformano in piccoli incidenti. Incidenti che stravolgono le sue abitudini e il suo lavoro.
Non può fare a meno di ripensare alla donna dell’aereo e alle sue parole. Parole che a poco a poco minano le sue certezze. Vuole sapere se è davvero in pericolo. Vuole scoprire chi desidera farle del male, e quando il sospetto cresce dentro di lei, inizia a guardarsi intorno con occhi diversi, dubitando delle persone che ha vicino. Sente che tutto il suo mondo sta crollando pezzo dopo pezzo, ma deve trovare il coraggio di resistere: la minaccia è più vicina di quanto immaginasse. 
Però deve essere pronta a mettere in discussione tutta la sua vita, a leggere dentro sé stessa. Perché anche la felicità ha le sue ombre. Anche un cielo senza nuvole può dar vita in un attimo a una terribile tempesta.

Dal sito garzantilibri.it

Mi è piaciuto molto…all’inizio la storia sembrava un pò statica, pesante in certi punti, per poi iniziare pian piano a diventare sempre più intrigante, sino a non riuscire a smettere di sfogliarne le pagine!
Ve lo consiglio…

E poi permettetemi di dire un grazie…
…un grazie enorme che mi viene davvero dal cuore.
Per me questa vittoria è stata importante, per tanti motivi…mi sono voluta mettere in gioco ed ho capito di avere un piccolo valore…quello di riuscire ad entrare nei vostri cuori e a comunicare quello che sono e che sento, anche attraverso i miei semplici pensieri ed alle mie ricette pasticcione.


Grazie alla giuria, agli organizzatori, a chi ha creduto in me, a chi mi vuole bene e a voi tutti che mi seguite con affetto! 
Sono felice.
Ancora grazie, di vero cuore!

A presto