Risotto giallo con ossobuco, seconda puntata del mio pranzo di tradizione lombarda.

Il risotto giallo con ossobuco è un piatto unico della tradizione lombarda, ricco di sapore e perfetto da gustare per il pranzo della domenica in famiglia   “O mia bela Madunina….che te brillet de luntan….tuta d’ora e piscinina…ti te dominet Milan…” Quest’oggi voglio continuare con un’altra ricetta meravigliosa, simbolo della tradizione della mia bella regione, la Lombardia e in particolar modo della città capoluogo: Milano; lui, il re della cucina milanese, il risotto allo zafferano, (“el risott giald”)servito insieme all’ossobuco in gremolata. Strepitoso piatto unico, ricco di colore e sapore, che scalda il cuore oltre che lo stomaco!Il riso, ingrediente principe della nostra cucina regionale, trova il pieno trionfo in questo piatto, che già compare nei primi ricettari di cucina lombarda dal milleottocento, anche se sembra che la prima ricetta trovata sia risalente ad un pranzo di nozze del 1574. Morbido e ricco, grazie al brodo di carne ed al midollo di bue, rallegra gli occhi, il piatto ed anche gli animi! Degno completamento è l’ossobuco, (“l’oss bus”) preparato con un sughetto, finito con la gremolata (realizzata con prezzemolo, aglio e scorza di limone tritati finemente), la quale rende questo piatto a dir poco succulento. Io preferisco la carne di vitello a … Leggi tutto Risotto giallo con ossobuco, seconda puntata del mio pranzo di tradizione lombarda.