Buona Pasqua a tutti voi!

 

Buona Pasqua!
A tutti i miei lettori, seguaci, a chi passa di qua ogni tanto o tutti i giorni, a chi ci è arrivato oggi per la prima volta….
Auguri di cuore!
 
 

 

Voglio lasciarvi, insieme agli auguri, queste dolcissime immagini…sono le colombine che ho preparato come pensiero affettuoso a chi voglio bene.
Ho utilizzato il preparato della Molino Rossetto, veloce da preparare e semplicissimo…guardate che meraviglioso risultato ho ottenuto!
Tre meravigliose colombelle sofficissime e assolutamente golose.

 

 

Ingredienti:
1 busta preparato per Colombine Molino Rossetto
2 uova
30 ml acqua
60 gr burro a temperatura ambiente
4-5 albicocche secche a pezzettini
un cucchiaio di mirtilli disidratati
due cucchiai di mandorle a scaglie
qualche cucchiaio di latte

Preparazione:
In una ciotola sciogliere il lievito (contenuto nella confezione) con l’acqua; unire il preparato, le due uova leggermente sbattute e iniziare a mescolare con un cucchiaio di legno. Aggiungere il burro a pezzettini e continuare ad amalgamare; in ultimo unire le albicocche e i mirtilli, sempre amalgamando.
Il composto ottenuto sarà molto morbido.
(E’ possibile usare l’impastatrice, e sulla busta è indicato anche il procedimento per chi vuole utilizzare la macchina del pane).
Coprire la ciotola dell’impasto o con un canovaccio umido o con della pellicola alimentare (come ho fatto io), e lasciar lievitare in forno spento o in un luogo tiepido per circa un’oretta e mezza, due.
Una volta ottenuto un impasto raddoppiato, distribuirlo in maniera equa nei tre stampini in carta in dotazione; rimettere in forno spento e lasciar lievitare per un’altra mezz’oretta.
Portare nel frattempo il forno a 200°, spennellare leggermente la superficie delle colombelle con un pò di latte, distribuirci sopra le mandorle a lamelle insieme allo zucchero in granella che troverete nella busta, infornare e cuocere per circa 15-20 minuti.
Sfornare e lasciar raffreddare su una gratella.

Sono pronte!

Io le ho poi confezionate per regalarle…un sacchetto, un fiore fresco, un nastro e…voilà!
Non sono assolutamente deliziose?!

 

 

Ancora auguri…ci leggiamo presto!