Polpettine di maiale allo speck profumate alla noce moscata e maggiorana

 

Ecco un’altra ricettuzza tratta dal Taste & More nr.1 ….queste meravigliose polpettine, che vi assicuro, sono assolutamente da provare!
In casa mia, quando vuoi far felice figlia e marito…beh, basta che ti metti a sfornar polpette e il gioco è fatto!
Non importa dove, come, quando…devono essere polpette. Tutto il resto è noia, eheheheh!

Questa versione è stata particolarmente apprezzata, anche dalla sottoscritta, (a cui va bene davvero tutto…)
i profumi della maggiorana e della noce moscata, uniti allo speck…beh, han dato quel tocco in più!
Perfette come secondo piatto, ma anche come finger food per un aperitivo ricco, o ancora per un brunch, oppure per una scampagnata primaverile…versatili e squisite, insomma!
Cosa darei per averne una bella padellata pronta per cena….in questi giorni sono parecchio inappetente e ancora deboluccia, non nego però che vedendo le foto e ricordando quanto ci erano piaciute…beh, un pochino di appetito arriva a fare capolino!
Bisognerà, visto l’andazzo, che mi metta a creare una rubrica culinaria per “donne quarantenni provate dall’influenza che non hanno minimamente voglia di mangiare nè di cucinare”….che ne dite?!
…magari risolvo qualcosa…ehehehe!

Ingredienti:

500 gr carne trita di maiale
100 gr speck affettato
3 fette di pane in cassetta
Un goccio di latte
Noce moscata q.b
Maggiorana 1 cucchiaio tritata
Sale e pepe q.b
Olio d’oliva extravergine per me Dante 100% italiano
1 uovo
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
Farina bianca
 
Preparazione:
Ammollare le fette di pane nel latte e poi strizzarle ben bene con le mani: metterle in una ciotola insieme all’uovo leggermente sbattuto col parmigiano e alla carne di maiale. Aggiungere anche lo speck tritato al mixer, la maggiorana, una abbondante grattugiata di noce moscata, regolare di sale e pepe  e con le mani impastare in
modo da ottenere un composto amalgamato alla perfezione.
(Adoro impastare le polpette con le mani…lo trovo rilassante e terapeutico. Non la pensate così anche voi?!)
Con questo fare tante piccole polpettine della grandezza di una pallina da ping pong, appiattendole leggermente nel centro. Rotolarle nella farina bianca e cuocerle in padella con abbondante olio extravergine bollente;
scolarle su carta da cucina, servirle  caldissime accompagnate da pomodorini ciliegia e a piacere con dadini di formaggio stagionato.
 
 
 
 
 
 
Adesso vi lascio perchè fra un pò arriva la mamma a darmi una mano…sono più di dieci giorni che trascuro casa e c’è bisogno di una bella ripassata…ma da sola proprio non ce la posso fare.
Grazie mamma…dovrei essere io a dare una mano a te, anzichè tu a me…vabbè, soprassediamo…e speriamo in tempi migliori…
Un abbraccio, alla prossima