Salutiamoci…orzotto colorato con fave, verdurine e yogurth greco

Pentola Domo – linea maiolica
Ciotoline e cucchiai in porcellana Easy life design

 

Mi è piaciuto subito…è stato amore a prima vista…
..ma di cosa sto parlando??!
Si! Sto parlando di Salutiamoci, il contest indetto da un gruppo di belle tuse con gallinella, toste e intraprendenti quanto basta per pensare ad un’iniziativa bella così!
E giustamente, ho pensato ad una bella ricettuzza per partecipare…

Tadaaaannnn!
Vi presento un salutare e colorato orzotto… è realizzato in maniera semplice e poco ricercata, ma a noi è piaciuto molto, soprattutto l’abbiamo trovato gustoso e leggero, quindi ho pensato di proporlo anche a voi…che ne pensate?!

 

 

Questo mese ospiterà il contest Stella di Sale e l’ingrediente di turno sono le fave (o i piselli).
 Io le adoro, purtroppo però da quando soffro di colite le devo consumare con moderazione, soprattutto senza buccia….
E’ un sacrificio che sono costretta ad accettare, e comunque ogni tanto ne approfitto per indirizzarle ad un condimento per pasta, riso o in questo caso come complemento ad un caldo e morbido orzotto.

Lascio subito la mia ricettina

 

 

Ingredienti per due-tre persone
230 gr orzo perlato Melandri Gaudenzio
una carota piccola
una zucchina
due pugni di fave, sbollentate e senza pellicina (ahimè….io devo mangiarle solo così…)
brodo vegetale preparato con acqua, cipolla, sedano, carota, prezzemolo, patata, zucchina, qualche foglia di bieta e sale q.b, più di un litro comunque (se poi volete aggiungere anche altre verdure…fate pure!)
sale integrale fino per me Gemma di mare
olio extravergine di oliva per me Dante 100% italiano
qualche cucchiaiata di yogurth greco 2%
Un pizzico di timo fresco tritato finissimamente

Preparazione:
In una casseruola antiaderente ho messo qualche cucchiaio di olio evo e poi ho fatto rosolare la carota e la zucchina tagliate a dadini.
Ho regolato di sale e ho messo a tostare l’orzo come per fare un risotto, qualche minuto, sempre mescolando.

 

 

Ho iniziato ad aggiungere il brodo, un mestolo alla volta, sempre mescolando e cuocendo pian piano a fiamma moderata…questo per circa una quindicina di minuti, poi ho aggiunto le fave.
Ho controllato se necessitava ancora di sale ( ma nel mio caso no, e poi io non amo mangiare salato!)
Ho cotto ancora per 5/7 minuti, ho aggiunto a tutta la pentola una cucchiaiata di yogurth greco, il timo ed ho mescolato ben bene. Ho messo il coperchio, spento la fiamma e lasciato mantecare così per 5 minuti.
Ho servito mettendo al centro un’altra cucchiaiata di yogurth greco…è stato piacevole il connubio del gusto acidino e fresco dello yogurth unito al calore e alla morbida pastosità dell’orzotto!

A noi è piaciuto molto…fatemi sapere se sarà così anche per voi!!

Ora vi saluto, ricordandovi che ogni mese salutiamoci si sposterà da un blog all’altro con nuovi temi e nuove ricette…spero di riuscire a partecipare anche a tutti gli altri appuntamenti, almeno ci proverò…

Ricordo poi che stanotte è scaduto il mio contest Portami con te in collaborazione con l’azienda Enjoy 
Ringrazio davvero tutti coloro che hanno inviato una ricetta o anche più di una…per favore lasciateci qualche giorno per decidere in quanto sono davvero tante e tutte molto belle…sarà dura, ahinoi decretare le ricette migliori…ma ce la faremo…in bocca al lupo a tutti voi!

Un abbraccio