tegamino di orzo, radicchio e gamberi

 
 
Ieri…che splendida giornata!!! Un bel sole…beh, caldo direi di no…ma almeno allegro…una bella luce in casa, nel cuore, tanta voglia di fare!
Mi sono messa a fare un bel pò di ordine nelle varie cose accumulate in giro per casa in questi giorni, la mia voglia di pulizia e di nuovo mi ha portato a liberarmi un pò del superfluo e a stare davvero molto meglio…che bello guardarsi intorno e vedere spazio, pulizia, aria!
Poi….ieri ho avuto modo di conoscere la dolce Pippi… finalmente ci siamo sentite al telefono…che bello poterti parlare, cara e scoprire ancora una volta che c’è tanta affinità fra di noi…grazie di tutto, hai un cuore grande così!!!
E poi che dire di martedì pomeriggio? Che bello, uno splendido giro a Milano dove ho finalmente potuto incontrare la mia cara Ely durante l’evento Calvè di cui vi avevo parlato, che si è svolto all’Ipca di Milano per l’appunto.
Che bell’incontro…insieme a tante altre blogger come noi, che ho avuto il piacere di conoscere, ci siamo divertite ascoltando le simpatiche gag di Katia Follesa, scoprendo che la maionese è buona, versatile, non fa male e aiuta a preparare dei piattini supersfiziosi…addirittura dei brownies da urlo! Abbiamo degustato anche ad uno splendido buffet tanti deliziosi stuzzichini e piatti preparati con l’ausilio della mitica salsa (da me adorata, peraltro…ma ogni tanto ahimè, bandita…visto la dieta!!!)
Potete vedere e saperne qualcosa in più andando sul simpatico nuovo sito dedicato alla maionese Calvè, dove troverete tante idee sfiziose, originali e divertenti!
Ma torniamo a noi….durante la nostra scorribanda milanese io e la Ely abbiamo fatto incetta da Coin casa, si, c’erano i saldiiiii…e ci siamo regalate queste splendide pirofiline o tegamini…due a testa…che io ovviamente ho subito voluto battezzare con questa ricettina, vista su Alice del mese di febbraio, che però ho modificato utilizzando l’orzo al posto della pasta e gratinandolo poi in cocotte.
Ho pensato che poteva essere l’ideale per partecipare alla raccolta della Imma, raccolta che mi stuzzica e non poco…adoro tutti i tipi di cocotte, siiiiiiiiiiii!!!!
 
 
Allora partiamo subito con gli ingredienti:

per 2 pirofiline
100 gr orzo perlato
olio extravergine d’oliva
sale pepe
1 piccolo cespo di radicchio rosso lungo
50 gr di dadini di emmenthal
100 gr gamberetti surgelati
uno spicchio d’aglio
mezzo bicchiere scarso di vino bianco

Preparazione:
Ho mondato il radicchio, l’ho ben lavato e asciugato con cartada cucina e poi l’ho fatto a pezzettini.
Ho sbollentato i gamberetti qualche minuto in una pentolina con acqua e sale, li ho scolati e lasciati raffreddare.
In una padella ho scaldato qualche cucchiaio d’olio e ci ho aggiunto lo spicchio d’aglio, l’ho rosolato qualche minuto e l’ho eliminato prima che diventasse scuro.
Ho unito il radicchio e l’ho fatto stufare per una decina di minuti; poi ho aggiunto i gamberetti ed ho sfumato col vino bianco, alzando bene la fiamma per evaporare l’alcool.
Ho salato, pepato e fatto cuocere a fuoco vivace per far restringere il sughetto formatosi….
…nel frattempo ho lessato l’orzo in acqua bollente salata, cotto  (lasciato leggermente al dente) e messo in padella saltandolo col condimento preparato.
A questo punto ho leggermente unto d’olio le pirofiline, ci ho adagiato l’orzo così condito e ho messo in superficie dei piccoli dadini di emmenthal per creare una bella gratinatura filante; posto in forno a 180° per 7-8 minuti (nella parte alta) in modo da fondere e gratinare leggermente il tutto…e voilà!!!
Che ne dite?

Non vi sembrano appetitose???

Ora vi lascio, augurandovi una splendida giornata…stamattina qui piove e fa freddo, uffa…il sole di ieri sembra già dimenticato…vabbè!