Coppette alle prugne e yogurth al profumo di agrumi

 

Ed eccoci qua, finalmente è sabato…anche se qualcuno mi deve ancora spiegare come mai nel fine settimana qui in lombardia fa sempre brutto!
Comincia di sabato per culminare in una domenica disastrosa…certo, uno se ne sta in casa al calduccio accoccolato davanti alla tv, oppure a fare quello che preferisce in totale tranquillità, ma…anche un bel giretto all’aperto proprio non guasterebbe…che ne dite?
Visto che le temperature in settimana sono ancora tiepidine…
mah!
 
Queste coppe sono dedicate alla dolce Sara e da me preparate all’ultimissimo momento per partecipare al suo contest “yogur….tiamo”….meglio tardi che mai..
Hai visto ce ce l’ho fatta??! Eheheheheh!
 
 

 

Io non le ho mangiate (coi latticini ci devo stare attenta!), ma i miei due commensali se le sono pappate alla grande!
Fresche e buone, secondo me sono un’ottima merenda…sana e leggera!
 
 
Ingredienti:
Dosi per 2 coppette
 
2 vasetti di yogurth agli agrumi
4 prugne nere piccole
6 biscotti savoiardi
poco latte per inzuppare
1 cucchiaio di zucchero a velo
scorza d’arancia essicata e polverizzata o scorza di arancia bio fresca e grattugiata
 
Preparazione:
 
In un piccolo mixer tritare le prugne ben lavate e denocciolate insieme ad un vasetto di yogurth e allo zucchero a velo. Ottenere una crema densa di un bel colore violetto…
Disporre nelle coppe uno strato di savoiardi bagnati appena nel latte, poi uno strato di crema alle prugne, poi ancora uno strato di savoiardi inzuppati come sopra, e infine lo yogurth agli agrumi, spolverizzando la superficie con la scorza tritata di arancia.
N.b:Io l’anno scorso ne avevo preparata parecchia…si può anche grattugiare della scorza fresca se avete a disposizione delle belle arance biologiche..immagino che il profumo sarà ancora più accentuato.
 
 
Buona merenda, allora!
 
La cara Giusy del blog “Gli amori di Dida” mi ha passato questa staffetta…
vorrei provare a farla, anche se ultimamente avevo preferito rinunciare a premi e cose varie…per lei farò un’eccezione, eheheh!
 
Queste sono le regole
a)- creare un post inserendo il logo della staffetta
 
b)- postare le 8 domande indicate qui di seguito:
 
1- quando da piccoli vi veniva chiesto cosa volevate fare da grandi, cosa rispondevate?
 
La parrucchiera….poi in realtà la parrucchiera è diventata mia sorella!
 
2- quali erano i vostri cartoni animati preferiti?
 
Heidi, Candy Candy e Goldrake…ero innamorata di Actarus!
 
3- quali erano i vostri giochi preferiti?
 
Giocavo a fare la casa…dovunque, a casa di mia nonna, sul pianerottolo del palazzo, a casa mia e da mia cugina, dovunque…mi creavo degli spazi che erano le “stanze” e lì con oggetti vari mi creavo gli ambienti!
 
4- qual è stato il vostro più bel compleanno e perchè?
 
Non mi ricordo un compleanno in particolare…sinceramente sono sempre stati un pò anonimi!
Forse il mio trentunesimo, quando aspettavo mia figlia…
 
5- quali sono le cose che volevate assolutamente fare e non avete ancora fatto?
 
Tante, troppe…ricominciare a viaggiare come quando mia figlia non c’era, imparare a fare sempre cose nuove, trovare un lavoretto che mi soddisfi, dedicarmi alla cucina a tempo pieno…
 
6- qual è stata la vostra prima passione sportiva o non?
 
La ginnastica artistica che ho praticato per 6 anni! E poi avrei tanto voluto imparare a ballare bene…..
 
7- qual è stato il vostro primo idolo musicale?
 
Impazzivo per i Duran Duran e gli Spandau Ballet…ero una vera invasata!
Poi è arrivato il periodo dei Queen, che adoro tuttora!
 
8- qual è stata la cosa più bella chiesta ( ed eventualmente ricevuta) a Babbo Natale, Gesù Bambino, Santa Lucia

 

Ricordo che da piccola avevo ben poco…non è che a casa mia si navigasse nell’oro.
Quindi ogni regalo era una festa…ricordo che l’azienda di mio papà faceva dei regali bellissimi ai figli dei dipendenti per natale, io aspettavo con trepidazione di alzarmi al mattino per scoprire cosa mi era arrivato(letterine a quei tempi non si usavano, o comunque io non ne avevo mai fatte!)..
Forse, però pensandoci bene…una macchina da scrivere regalo di mia zia Tilde.
Non ci potevo credere…
Era una Underwood bianca…bellissima…!!!

Passo il post a chiunque lo voglia fare…

 Un abbraccio e buon fine settimana!