Involtini di gamberi ai pistacchi

 
Questa ricetta mi aveva colpito per la sua semplicità e per la sicura bontà…l’ho infatti adocchiata sul numero di dicembre di Sale e pepe, e me la sono appuntata…l’occasione per provarla è stata ieri, infatti ho invitato a pranzo i miei suoceri e genitori preparando delle semplici portate a base di pesce.
Come antipastino sfiziosetto, ho pensato di fare questi gamberi…credetemi, non ne è avanzato neppure uno!
La preparazione in sè è facile, in realtà è un pò noiosetta la sgusciatura e la successiva arrotolatura, ma credetemi ne vale davvero la pena!
 
Io ho utilizzato della pasta briseè, la ricetta prevedeva una pasta fatta con farina, uovo, burro e sale…ma vi garantisco che forse è più veloce e, comunque, è risultata appetitosissima.
 
Ingredienti 1 rotolo di pasta briseè fresca
code di gambero sgusciate (io ne ho utilizzate 28…)
50 gr.pistacchi tritati
latte
 
Preparazione:
 
Tagliate dalla pasta briseè delle striscette larghe circa 2 cm x 10-12 cm circa di lunghezza ….io ne ho fatte risultare 28, quindi regolatevi voi, in modo da ricoprire, arrotolandole, il gambero…
Tritare in un mixer i pistacchi molto finemente, se anche rimane qualche pezzettino va bene lo stesso, l’importante che non siano pezzi grossi…
Sgusciare le code di gambero lasciando solo la codina, lavarle, asciugarle appena e passarle nel trito di pistacchi…successivamente avvolgerle con la striscetta di briseè, spennellarle leggermente con un goccio di latte e porle su una teglia da forno ricoperta di carta antiaderente.
Infornare a forno caldo a 180° per circa 15 minuti, fino a quando comunque diventano belle dorate.
Servire tiepide accompagnate da un aperitivo fresco..noi abbiamo abbinato ad un Rossini Canella.