Le mie polpette in padella

Rieccomi con la seconda puntata del post sulle polpette…spero di non annoiarvi, ma devo andare sino in fondo, eheheheh!
 
Questa è la maniera in cui le preparo quando le voglio fare, anzichè al sugo, arrostite in padella; solitamente ne faccio una dose un pò abbondante, in modo da poterle mangiare magari appena riscaldate, anche il giorno dopo: mia figlia, come sapete ne va matta, così…
 

 
 

 

In una bella ciotola unisco 300 gr circa di carne trita di maiale magra: io la trovo dal mio macellaio di fiducia, altrimenti chiedetela e ve la macineranno sicuramente al momento…. aggiungo altri 300 gr.di trita scelta di manzo,
poi 1 uovo leggermente sbattuto insieme a un paio di manciatone di parmigiano grattuggiato; sale, pepe ed un paio di cucchiai di prezzemolo tritato.
A volte unisco anche un paio di fette di pane a cassetta ammollato nel latte e ben strizzato…altre volte ancora qualche fetta di prosciutto cotto tritata.

Il lavoro successivo, è quello di prendere con le mani il tutto ed amalgamare con vigore…
Credo sia il modo migliore per ottenere un composto perfetto!!

A questo punto formo delle palline del diametro di circa 5 cm…le passo nel pangrattato e poi le appiattisco nel centro, così…

 

 
 
Scaldo dell’olio Evo in padella antiaderente e ce le metto man mano una accanto all’altra..
 
 

 

 
terminata la fase di appallottolamento, alzo la fiamma e le doro bene sia da una parte che dall’altra…..
 
 
 
 
 
A questo punto sfumo con mezzo bicchiere di vino bianco secco, sempre a fiamma alta, e lascio evaporare per bene l’alcool…poi abbasso, e cuocio a fuoco lento per una quarantina di minuti circa, senza coperchio.
Ed eccole qua….
 
 
 
Nel milanese stamane nevica a più non posso…ho già dato la mia parte, spalando come al solito il cortile…già la schiena inizia a reclamare vendetta….mannaggia, ma quando finirà ‘sto inverno??!!
Non ne posso più!