Pandolce alle albicocche secche

Rieccomi fra voi…in questi giorni davvero molto di corsa (fra parentesi oggi inizia il mercatino a scuola, quindi il tempo è sempre più tiranno….), ma comunque presente.

Ieri mi sono messa a fare il punto della situazione per quanto riguarda i “miei” regali da preparare, miei inteso come quelli che farò ai miei cari…e mi sono resa conto di essere indietro, indietrissssssimo!!

Tutte queste preparazioni scolastiche mi hanno distratto e non poco dalle mie cose…e questo mi agita un pochino, ho sempre paura di non arrivare in tempo…sono ansiosa lo so, ma che ci posso fare…??!
E manca ancora il lavoretto alle maestre…argh..
 
Del resto in casa mia ai regali da fare nessuno ci pensa…tanto c’è la Simo che lo fa!
E poi quando manca 1 giorno ti vengono a dire…”ma…a tizio e a caio…l’hai preparato il regalo??!”
ed io…”Si…., è già anche incartato e pronto…”
Lui:”Ma che cosa hai preso?”…e via di questo passo…inutile ripetere in continuazione che in un tempo ormai remoto gli avevo anche detto cosa avevo intenzione di fare e che sono stata tranquillizzata con un “si, va benissimo!!!” o un “fai tu, mi fido ciecamente di te”…per poi rimuovere il tutto tranquillamente e serenamente dalla testa….vabbè, è storia vecchia ormai, che si ripete ogni anno. Uff…
 
Qualche sera fa, per vari motivi, ero molto in crisi e molto stanca; per cercare di calmare un pò questa mia ansia, insieme alla bimba ho deciso di fare questo dolce, un buonissimo “pandolce alle albicocche secche“.
 
 

 
Ingredienti:
230 gr.farina 00
220 gr.albicocche secche
50 gr.zucchero
60 gr.burro
2 dl moscato
1 pizzico di sale
2 uova
granella di zucchero per decorare
 
Preparazione:
Ho tritato le albicocche secche (l’ho fatto col Bimby) in modo da ridurle a pezzettini molto piccoli…le ho messe poi in una terrina e le ho lasciate macerare col vino per una mezz’oretta circa.
In un’altra terrina ho messo lo zucchero con il burro morbido (lasciato a temperatura ambiente) e l’ho amalgamato sino ad ottenere una crema omogenea…ho aggiunto le uova leggermente sbattute, il pizzichino di sale, le albicocche con il vino, e per finire, poco alla volta sempre mescolando, la farina.
Ho travasato il composto in uno stampo da plumcake (io ho usato quello in silicone, quindi non l’ho imburrato ed infarinato, procedura necessaria se si utilizza un’altro stampo), ed ho messo in superficie un bel pò di granella di zucchero.
Ho cotto in forno preriscaldato (io ho utilizzato il ventilato) a 180° per una cinquantina di minuti circa, ho lasciato leggermente raffreddare e poi ho sfornato e pappato!
 
E’ rimasto buono per diversi giorni…adatto per una colazione piena di energia!!!
 
 
 
 
 
Ora scappo, altre mille incombenze mi aspettano…a presto con nuovi aggiornamenti sulle mille cose da preparare per il Natale e…se provate questo pandolce, fatemelo sapere…ditemi se vi è piaciuto oppure no 😉