Un amore di zitella

 

Adoro Andrea Vitali……davvero mi piacciono da matti i suoi romanzi!!!
Mi piace leggerli in vacanza, lo scorso anno mi son letta “una finestra vista lago”, divorato nel giro di qualche giorno……e quest’anno ho fatto altrettanto con questo altro suo romanzo, un amore di zitella, con la differenza che ci ho messo una sola giornata!
 
 

 

 
Andrea Vitali, oltre a scrivere romanzi, è medico condotto nel suo paese, Bellano, sul lago di Lecco…….tutte le sue opere si ambientano in questa cornice, raccontano una provincia fatta di personaggi comuni e nello stesso tempo esemplari, sulla scia di narratori come Piero Chiara e Mario Soldati.
Questo romanzo, racconta la storia della signorina Iole Vergara, la zitella del paese.
Lavora come dattilografa presso il comune, abita in una casetta affacciata sul lago, ed ogni sera cena con una tazza di caffelatte. La sua esistenza un pò grigia è fatta di abitudini e monotonia, se non fosse per le chiacchiere della collega Iride sulla prostata del segretario comunale, o per i mille pettegolezzi che si inseguono in paese….
…però, anche la timida e solitaria Iole ha un segreto, come scoprirà Iride nel ricevere il regalo di nozze dalla collega…si chiama Dante, e proprio lui per diverso tempo sarà al centro dei pettegolezzi del piccolo paese.
Piacevole e godibile (anche se non di certo paragonabile ad “Una finestra vista lago”, suo capolavoro, secondo me!), è una lettura non impegnativa che ti appassiona e ti prende, facendoti sembrare vecchi amici tutti i suoi personaggi un pò strani e strampalati!
Ve lo consiglio………a me è piaciuto..leggetelo anche voi!